Takku Bey - Cooperazione SenegalProgetto Senegal inaugurazione

A Fair Camp: in Senegal il primo campo internazionale su cooperazione e commercio equo.

Un’occasione unica per conoscere dal vivo progetti di cooperazione internazionale e gli artigiani del commercio equo nel Paese della Teranga

Partirà il 9 novembre 2018 per concludersi il 18 novembre il primo campo di lavoro e formazione internazionale che permetterà a ragazzi e ragazze provenienti da tutto il mondo di conoscere, dal vivo, progetti di cooperazione internazionale e di commercio equo. Durante il campo, i partecipanti verranno opportunamente formati (in inglese e/o francese) sui principi del commercio equo e sui meccanismi dell’economia globale. Per poi passare alla pratica, collaborando con gli artigiani di commercio equo senegalesi e con le beneficiarie del progetto Takky Bey, che operano in ambito agricolo alla periferia di Dakar.

I volontari collaboreranno inoltre all’organizzazione di un festival sulla splendida spiaggia di Yoff collaborando con artisti e musicisti senegalesi, per la festa conclusiva del campo.

Info e iscrizioni su

https://frontend.workcamp-plato.org/searchresult.352.aspx?startDate=&endDate=&countries=SEN&gender=&age=&types=&projects=&plus=false&code=&platoorgid=b219258e-f108-4a49-bf53-46542bb0f673

bottega@karibuny.it

jahkarlo@gmail.com

L’iniziativa è promossa da Karibuny, organizzazione del Fair Trade italiano, e dall’associazione Jahkarlo (operante in Senegal dal 2006) in collaborazione con Yap Italia


A Fair Camp: in Senegal, the first international camp about cooperation and fair trade.

A unique chance to get closer to projects of international cooperation and the fair trade artisans in the country of Teranga.

It will start on the 9th of November 2018 and conclude on the 18th of November 2018. The first international training and work camp will allow young people from all over the world to get to know for real projects of international cooperation and fair trade. During the work camp, the participants will take part in a training (in English and/or French) about fair trade principles and the mechanisms of global economy. They will then move to the practical part, working together with Senegalese fair trade artisans and with the beneficiaries of the Takku Bey project, that work in the agricultural field in the outskirt of Dakar.

The volunteers will also support the organisation of a festival on the wonderful beach of Yoff, working together with Senegalese artists and musicians to the camp’s final party.

(altro…)

Acquisizione di Tigo Senegal: i nuovi proprietari annunciano 107 milioni di euro di investimenti

Appena firmato il riacquisto  di Tigo Senegal, il trio Sow-Niel-Hiridjee ha annunciato un ambizioso piano di investimenti. Nel loro mirino il raggiungimento del 1°  posto nel paese come operatore telefonico, attualmente in gran parte di proprietà di Orange.
(altro…)

Un nuovo Porto nel piccolo villaggio di Toubab Dialaw

Si parla di sviluppo, progresso…. ma di chi….? di cosa….?

Viviamo in una società dove ormai il bene comune è diventato un’utopia.

La società impone dei modelli di sviluppo globalizzato. Le differenze nn vengono più percepite come attributi identificativi di una società, ma piuttosto come negazione del modello proposto.
(altro…)

XIII Edizione della Biennale di Dakar

Al via la XIII edizione della Biennale di Dakar dal 3 maggio al 2 giugno 2018.
Un evento internazionale che vedrà la partecipazione di artisti provenienti da tutto il mondo.
La nostra associazione parteciperà come spazio OFF, proponendo 2 artisti riconosciuti a livello internazionale:
Mor Faye Murf e Alessandra Svatek

Venite a trovarci.

 

Obbligo di vaccino per la febbre gialla in Senegal

Dal 16 febbraio 2018 il vaccino diventa obbligatorio per entrare nel Paese della Teranga

Con una nota del 16 febbraio 2018 il Ministero della Sanità senegalese comunica che l’obbligo di vaccinazione contro la febbre gialla è esteso a chiunque voglia entrare in Senegal. Precedentemente l’obbligo era solo per chi proveniva da zone endemiche.

Tutti coloro che si recheranno nel Paese dovranno esibire alla dogana il Libretto Vaccinale internazionale aggiornato. Qualora sprovvisti di certificato o di vaccinazione, il Ministero dei trasporti indica che si provvederà alla vaccinazione direttamente all’aereoporto internazionale Blaise Diagne (AIBD).


Powered by LibLab
Translate »