Takku Bey - Cooperazione Senegal

Cooperazione

Jahkarlo: Senegal e Italia per una cooperazione culturale, sociale e ambientale.

Il Senegal, con i suoi quasi 13 milioni di abitanti, è uno degli stati africani con le migliori prospettive di sviluppo.
Un paese che non ha mai avuto grossi problemi a tal punto da renderlo insicuro; riconosciuto per la sua ospitalità, negli ultimi anni è divenuto meta di molti investitori, soprattutto europei, desiderosi di un rilancio economico personale, in seguito alle difficoltà riscontrate nei paesi di origine.

Più di 2 milioni della popolazione vive a Dakar, capitale del paese. Il sovraffollamento e le difficili condizioni di vita hanno diviso la città con evidenti disequilibri. Si possono trovare zone residenziali con case fatiscenti, oppure luoghi ai margini della società dove le condizioni di vita di base non sono sempre garantite.
Diversamente, l’esodo nelle città, ha creato un vero abbandono delle zone rurali. Padri di famiglia in cerca di fortuna a Dakar o in altre città secondarie, che lasciano mogli e bambini nei villaggi, spesso in condizioni disperate.

E’ vivendo in un Paese con tali discrepanze che alla fine non si può stare a guardare. Il nostro tentativo è di proporre attività che possano creare cambiamenti, piccoli o grandi che siano, purchè duraturi e sostenibili.
Per questo siamo sempre alla ricerca di partner o persone con cui collaborare per cercare di portare il nostro contributo.
Gli ambiti d’intervento sono molti, in base alle risorse disponibili (finanziarie, umane, ecc.). Prevalentemente operiamo in azioni di co-sviluppo, nelle zone rurali, e in programmi socio educativi, nelle zone urbane.

Azioni in ambito sociale per un Senegal più equilibrato

Sin dalla sua creazione, Jahkarlo ha voluto essere un luogo di incontro, non solo fisico, per differenti culture e sensibilità, in cui promuovere nuove forme di cooperazione capaci di valorizzare il patrimonio artistico e culturale del Paese; arte, musica, cultura intese come canale privilegiato per comprendere, interpretare e promuovere lo sviluppo locale.

Il contesto globalizzato offerto dalle grandi città africane e dai nuovi mezzi di comunicazione è spesso, per la popolazione senegalese e in particolare per i più giovani, motivo di rottura con il proprio background culturale e con le proprie radici. In questo contesto la figura dell’artista ricopre un ruolo importante in quanto incarna la tradizione, filtrata attraverso la modernità ed è il ponte tra passato e futuro, tra comunità di origine e mondo occidentale.

Questo approccio ha permesso di sviluppare, anche attraverso l’organizzazione di eventi, importanti sinergie con le figure chiave che animano la società civile: associazioni di quartiere, sindaci, capi villaggio, leader religiosi… facilitando la conoscenza reciproca nell’ottica della realizzazione di più ambiziosi progetti di cooperazione decentrata e internazionale.

In tema di cooperazione, le attività di Jahkarlo si sono sviluppate sui territori in cui opera direttamente, in particolare la periferia di Dakar e l’area rurale nei pressi di Toubab Dialaw.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Powered by LibLab